FOTO2IMG.jpg

La Madonna del Mare

La "Madonna del mare" (nota ai lampedusani semplicemente come Madonnina) è una statua in bronzo situata circa 15 metri sott'acqua, nelle immediate vicinanze dello scoglio dell'Isola dei conigli.

 

La scultura è un regalo alla popolazione e all'isola di Lampedusa, fatto dal giornalista e fotografo Roberto Merlo.

Quest'ultimo scelse di donare proprio la statua della Madonna con il Bambino a seguito di un grave incidente avvenuto il 22 settembre del '78 (a terra i lampedusani celebravano la festa della Madonna) di cui fu uno sfortunato protagonista: durante un'immersione subacquea, nella risalita, non riuscì ad eseguire correttamente le tecniche di decompressione, rischiando la vita in fondo al mare. 

Fortunatamente, una volta in superficie fu soccorso e trasportato velocemente ad Augusta, in una camera iperbarica. 
 

FOTO1IMG.jpg
FOTO4IMG.jpg

Una volta sull'isola, l'opera venne celebrata ed accompagnata da tutti in una processione, compreso Battista, caro amico di Merlo. 
Qui la storia del Balenottero si unisce ad una delle più
suggestive giornate di Lampedusa, quella della discesa sul fondale dell'Isola dei conigli dell'opera donata.

 

FOTO LIBRO 6IMG.jpg

La statua venne posata da un gruppo di sommozzatori, assieme a Battista stesso, che l'accompagnò dalla terra fino in fondo al mare. Il volto della Vergine è rivolto verso l'alto, per guardare anche chi non riesce ad immergersi, così che possa proteggere chiunque si trovi nelle acque del mare di Lampedusa. Nel 2019, in onore della festa della Madonna di Porto Salvo, la scultura venne riportata in superficie per rivivere l'emozionante momento della sua processione.

foto battista.jpg